Investor's wiki

Merce

Merce

Che cos'è una merce?

Una merce √® un bene di base utilizzato nel commercio che √® intercambiabile con altri beni dello stesso tipo. Le merci sono pi√Ļ spesso utilizzate come input nella produzione di altri beni o servizi. La qualit√† di una determinata merce pu√≤ differire leggermente, ma √® essenzialmente uniforme tra i produttori. Quando sono negoziate in borsa, le materie prime devono soddisfare anche standard minimi specificati, noti anche come base.

Capire le materie prime

L'idea di base è che c'è poca differenziazione tra una merce proveniente da un produttore e la stessa merce da un altro produttore. Un barile di petrolio è sostanzialmente lo stesso prodotto, indipendentemente dal produttore. Al contrario, per i prodotti elettronici, la qualità e le caratteristiche di un determinato prodotto possono essere completamente diverse a seconda del produttore.

Alcuni esempi tradizionali di materie prime includono cereali, oro, carne bovina, petrolio e gas naturale. Pi√Ļ recentemente, la definizione √® stata ampliata per includere prodotti finanziari, come valute estere e indici. I progressi tecnologici hanno anche portato a nuovi tipi di merci scambiate sul mercato. Ad esempio, minuti e larghezza di banda del cellulare .

Tipi di acquirenti di materie prime

Esistono due tipi chiave di acquirenti di materie prime, le transazioni tra acquirenti e produttori e gli speculatori.

Acquirente e Produttori

La vendita e l'acquisto di merci vengono solitamente effettuati tramite contratti futures su borse che standardizzano la quantità e la qualità minima della merce negoziata. Ad esempio, il Chicago Board of Trade (CBOT) stabilisce che un contratto di grano è di 5.000 staia e indica quali tipi di grano possono essere utilizzati per soddisfare il contratto.

Due tipi di trader scambiano futures su materie prime. I primi sono acquirenti e produttori di materie prime che utilizzano contratti future su materie prime per gli scopi di copertura per i quali erano originariamente destinati. Questi trader effettuano o prendono in consegna la merce effettiva alla scadenza del contratto futures.

Ad esempio, il coltivatore di grano che pianta un raccolto può proteggersi dal rischio di perdere denaro se il prezzo del grano scende prima che il raccolto venga raccolto. L'agricoltore può vendere contratti future sul grano quando il raccolto viene piantato e garantire un prezzo predeterminato per il grano al momento del raccolto.

Speculatori di materie prime

Il secondo tipo di commerciante di materie prime è lo speculatore. Si tratta di trader che operano nei mercati delle materie prime al solo scopo di trarre profitto dai movimenti volatili dei prezzi. Questi trader non hanno mai intenzione di effettuare o prendere in consegna la merce effettiva alla scadenza del contratto futures.

Molti dei mercati dei futures sono molto liquidi e hanno un alto grado di range giornaliero e volatilità, il che li rende mercati molto allettanti per i trader intraday. Molti dei futures su indici sono utilizzati da intermediari e gestori di portafoglio per compensare il rischio. Inoltre, poiché le materie prime in genere non vengono scambiate in tandem con i mercati azionari e obbligazionari, alcune materie prime possono essere utilizzate in modo efficace per diversificare un portafoglio di investimento.

Considerazioni speciali

I prezzi delle materie prime in genere aumentano quando l'inflazione accelera, motivo per cui gli investitori spesso si rivolgono a loro per la loro protezione durante i periodi di aumento dell'inflazione, in particolare un'inflazione inaspettata. Quando la domanda di beni e servizi aumenta, il prezzo di beni e servizi aumenta e le merci sono ciò che viene utilizzato per produrre quei beni e servizi.

Poiché i prezzi delle materie prime spesso aumentano con l'inflazione, questa classe di attività può spesso fungere da copertura contro il ridotto potere d'acquisto della valuta.

Coloro che sono interessati a saperne di pi√Ļ su materie prime e altri argomenti finanziari potrebbero prendere in considerazione l'idea di iscriversi a uno dei migliori corsi di investimento attualmente disponibili.

Mette in risalto

  • Le merci sono pi√Ļ spesso utilizzate come input nella produzione di altri beni o servizi.

  • Una merce √® un bene di base utilizzato nel commercio che √® intercambiabile con altre merci dello stesso tipo.

  • Il possesso di materie prime in un portafoglio pi√Ļ ampio √® incoraggiato come copertura contro l'inflazione.

  • Investitori e trader possono acquistare e vendere materie prime direttamente sul mercato spot (contanti) o tramite derivati come futures e opzioni.

FAQ

Cosa determina i prezzi delle materie prime?

Come tutte le attività, i prezzi delle materie prime sono in definitiva determinati dalla domanda e dall'offerta. Ad esempio, un'economia in forte espansione potrebbe portare a un aumento della domanda di petrolio e altre materie prime energetiche. L'offerta e la domanda di materie prime possono essere influenzate in molti modi, come shock economici, disastri naturali e appetito degli investitori (gli investitori possono acquistare materie prime come copertura dall'inflazione se si aspettano un aumento dell'inflazione).

Quali sono alcuni esempi di merci?

Le merci sono beni e materiali di base ampiamente utilizzati e non significativamente differenziati l'uno dall'altro. Esempi di merci includono barili di petrolio, staia di grano o megawattora di elettricit√†. Le merci sono state a lungo una parte importante del commercio, ma negli ultimi decenni il commercio di merci √® diventato sempre pi√Ļ standardizzato.

Qual è la relazione tra materie prime e derivati?

Il moderno mercato delle materie prime fa molto affidamento su titoli derivati, come contratti future e contratti a termine. Acquirenti e venditori possono effettuare transazioni tra loro facilmente e in grandi volumi senza la necessità di scambiare le merci fisiche stesse. Molti acquirenti e venditori di derivati su materie prime lo fanno per speculare sui movimenti di prezzo delle materie prime sottostanti a fini quali la copertura del rischio e la protezione dall'inflazione.